venerdì 8 aprile 2011

UOMINI - istruzioni: agitare bene prima dell'uso

è un po' che ci penso e butto giù delle cose in proposito,
pure abbastanza sconclusionate, aggiungerei.
pertanto mi accingo ad inaugurare una rubrica sugli uomini 
(abbiate pietà di me e passatemi il termine, please).
sarà una banalità lo so, ma ora ho bisogno di farlo.
non avrà una cadenza settimanale o mensile fissa.. 
ci sarà a mia unica e insindacabile discrezione. forse.





UOMINI (agitare bene prima dell'uso, non credo abbia bisogno di spiegazioni) 
ho smesso di cercare di capirli da tempo.
c'è quel libro: Gli uomini vengono da Marte, le donne da Venere, dovrò decidermi a leggerlo prima o poi... 
beh è un dato di fatto.
è assodato che ci siano delle differenze oggettive tra NOI e LORO.
e quindi si cerca di farsene una ragione. 
però.. però..
anche se cerchi di tenerle ben chiare in mente queste differenze
ci son delle volte che resti di stucco. nemmeno fosse un barbatrucco (beccateve pure la rima con annessa dotta citazione). 
delle volte, resti così, come un'idiota, di fronte all'atteggiamento dell'uomo che credi di conoscere e capire.

ci sono persone (uomini) con cui stai bene insieme, c'è feeling, e il piacere di vedersi..
e quindi capita che si passino delle meravigliose serate, 
dove non necessariamente si va a sfociare nella notte di sesso, ma anche sì, non è questo il punto. 
il punto è che il risultato non cambia molto, la differenza non c'è. 
c'è solo un fatto, sicuro e garantito, 
ed è che il giorno (i giorni) dopo sono dei mostri.

non ti chiamano, ti ignorano.
se li chiami tu (grosso errore) sono evasivi, distaccati, freddi.
se gli chiedi cos'hai? ti rispondono niente perché? con l'aria di chi cade dalle nuvole. 
e se provi a spiegarglielo..che dopo una serata che a te è sembrata perfetta, ma con poco margine di errore, sono passati tre giorni e ancora non si è degnato nemmeno di mandarvi un sms..ti dicono che sei paranoica, quasi infastiditi. 
se pensi che vogliano mantenere le distanze, magari ti sbagli, o magari no. 
sostanzialmente non devi dirglielo, mai.
non devi MAI e poi mai palesare i tuoi dubbi
o tu sarai sempre quella che si fa le pippe mentali..
che rompe, è appiccicosa e tutto quello che può starci.

ma sarà che noi donne siamo troppo romantiche e sentimentali,
ma a noi, il giorno dopo, ci piace proprio pensare a lui,
a com'è stata perfetta la serata, al suo odore sui vestiti
a quello che vi siete detti, a come ti baciava, come ti toccava e a tutto quello che comporta, insomma...
beh.. a loro no.. toglietevelo dalla testa.
o sì, ma non lo ammetteranno mai, nemmeno sotto tortura. 
quindi se il giorno dopo, vi struggete dalla voglia di chiamarlo,
tagliatevi le mani e non fatelo, vi si ritorcerebbe contro.
resistete.  
anche se lo vorreste a tutti i costi rivedere,
e ci sono le condizioni astrali favorevoli,
e non avete impegni,
e sapete che lui non ne ha,
etc, etc, etc.. 
niente.
non fate NIENTE. 
perché se lo fate, lui sarà (da manuale) lontano anni luce.
inventerà delle scuse che sono palesemente delle scuse
e voi ci resterete male, deluse e amareggiate.

e penserete che non vi vuole,
che non è stato bene,
che avete sbagliato qualcosa,
che si vede con un'altra,
che non vi considera,
e farete altre mille elucubrazioni mentali inutili..
          che non è detto siano fondate... 
          è stato tutto perfetto,  solo che lui... bo??
forse ha paura. o forse no. 
vuole solo mantenere le distanze.
prendere tempo, capire. 
o nemmeno.
è solo che è fatto così.
ed è proprio per questo che ci fa impazzire.
e.

21 commenti:

  1. Fantastica questa nuova rubrica!! Fiera di essere la prima a commentare ;)
    Però,sai non sono pienamente d'accordo.
    Certo,noi donne siamo le regine delle paranoie,indubbiamente siamo più contorte e affoghiamo nei nostri sentimenti e sentimentalismi. Spesso siamo anche autodistruttive. E dal nulla creiamo il caos. Alle volte. Paura di perderlo,paura che sia andata male...ci incartiamo.
    Però succede anche di incontrare la persona che ti richiama,che ti ri-vuole,sente ancora il tuo odore e gli manca terribilmente. Insomma...son cose RARE,ma magari possono succedere,no?! Bacissimi Marty

    RispondiElimina
  2. ma è claro che sì.. vedasi ad esempio che un uomo accanto ce l'ho..
    però succede anche questo, molto spesso,
    e gli 'stronzi' quanto ci attirano..??!
    e quanti ce ne sono..più vai avanti con l'età e più è così..
    goditi quello che hai...ogni cosa a suo tempo! ;)

    RispondiElimina
  3. nononononononono, aspetta un momento, quindi con questo post e annesso commento di risposta vorresti dire che anche io sarei uno stronzo?

    È veramente questo che intendete quando dite "stronzo"?

    Non ci sarei mai arrivato da solo... ma definiresti così anche chi si comporta in questo modo senza premeditazione? Cioè, meglio uno stronzo vero o un nonstronzo sforzato, e quindi anche un po' finto?

    PS: voglio quello shaker.

    RispondiElimina
  4. "stronzo" sta per colui che scientemente o meno ci tratta un po' male.
    che ci fa stare sulle spine, che se la tira anche quando non è davvero il caso, che fa il difficile o la primadonna, che gioca coi sentimenti, che inventa balle anche inutili per non dire magari i cazzi suoi o un semplice non mi va, non ne ho voglia.
    insomma se ritieni di essere/fare tutto ciò.. ebbene anche tu sei uno 'stronzo'.. :))

    RispondiElimina
  5. ma gli uomini d'oggi sono tutti primedonne...
    infatti se qualcuno per caso mi piace io non lo chiamo per niente al mondo (ed in genere neanche lui chiama me :D)
    invece, vedi, il donatore, che è uno stronzo vero, mi ha telefonato già il giorno dopo, più di 8 anni fa...

    RispondiElimina
  6. allora sarò stronzo anche io... però, a questo punto vorrei una precisazione: e se invece di inventare balle, il supposto stronzo (due parole abbastanza anali che per caso si sono trovate vicine), dicesse "non mi va", non lo definiresti comunque stronzo?
    Alla fine dipende anche dai mille pensieri relativi alla serata perfetta, che poi magari in realtà tanto perfetta non era... non ne sono certo, ma secondo me per far diminuire il numero di stronzi sarebbe utile imparare a moderare le aspettative, no?

    RispondiElimina
  7. Maaaaa noooooo... mica siamo tutti stronzi, dààààiii!!
    Almeno... non sempre... e a volte - come dice quello sopra di me - senza premeditazione... :P

    RispondiElimina
  8. @Bert: e già.. è tutta una questione di aspettative, hai perfettamente ragione.
    @Vince: no che non siete tutti stronzi, spero che non si sia capito questo..
    l'ho detto all'inizio, il mio compagno ad esempio non lo è.
    @polly tu si che sei una donna saggia. :)

    RispondiElimina
  9. L'avevo capito... ci giocavo un po' su... ;)

    RispondiElimina
  10. @Bert
    scusa se ci ripenso come i cornuti e ci torno su..
    fammi capire, te il giorno dopo non chiami mai?? mai mai..
    non ti fai sentire per giorni dopo essere uscito con una che ti piace??
    te la tiri sempre e comunque, o dipende dalla situazione? sii sincero..
    se sì.. ti prego di spiegarmi cosa ti passa per la testa..
    ma davvero lo vorrei sapere.. puoi rispondermi anche in privato, se vuoi.

    RispondiElimina
  11. effettivamente quell'"hai perfettamente ragione" non mi aveva convinto del tutto... diciamo che ci penso meglio e poi ti faccio sapere.
    Di sicuro ti dico che non mi tiro un bel niente, anche perché... mi hai visto... ma che te voi tirà?

    RispondiElimina
  12. no, no..la cosa delle aspettative è vera..ero sincera.
    però se l'atteggiamento di risposta ad una situazione è sempre lo stesso, a prescindere da come evolve la stessa.. beh..allora fatti una domanda e datti una risposta, come direbbe l'amico marzullo.. :D
    era questo che volevo capire..
    e poi, non fare il modesto che sei un belloccio :P

    RispondiElimina
  13. ahahahahahahahah "belloccio"!?!? Ecco, dopo questa hai un qualcosa pagato da starbucks, se e quando aprirà da queste parti :)

    RispondiElimina
  14. ma grazie.. allora sto fresca! ;)

    RispondiElimina
  15. ci sto ancora riflettendo...

    RispondiElimina
  16. ho riflettuto e non sono arrivato a una conclusione.
    Posso solo dire che non parto con l'idea di non richiamare, non ho un "modus operandi" (per fortuna), ma odiando il telefono cerco di usarlo il meno possibile, anche perché di solito penso che una mia chiamata potrebbe essere poco gradita (dicesi "pippe mentali") quindi spesso rinuncio... per non parlare poi del fattore aspettative di cui sopra, perché quelle forse un po' mi spaventano, non mi piace pensare al medio e lungo termine, penso solo a oggi, al massimo a domani, ma proprio domani, e le aspettative mi mettono ansia anzi, forse mi fanno anche un po' incavolare.
    In tutto ciò non so nemmeno se adesso ho risposto...

    RispondiElimina
  17. visto che ormai mi sono un po' appropriato di questo primo post della neonata rubrica, lo uso anche per fare una domanda: ma il gufetto che dice "ad-free blog" c'era già prima e non lo avevo notato?

    RispondiElimina
  18. no bertuzzo, l'ho preso da te :))

    RispondiElimina
  19. Scusate se m'intrometto... :P ma se l'ha messo sul blog emanuelas, lo metto sul blog anche io a 'sto punto (visto e considerato che l'avevo notato sul blog di "Bertuzzo" :D, ma non l'avevo ancora inserito... perché poi dice che copio... eheh... ;)

    RispondiElimina
  20. e invece io copio senza ritegno.. :P

    RispondiElimina